fbpx

Dopo la corsa della scorsa settimana ci stava una sosta per riprendere fiato e quale migliore occasione della festività del Ringraziamento a Wall Street ? Con la scusa del weekend lungo, la mezza seduta di black friday non ha senso, anche nelle prime sedute di settimana ha prevalso la cautela e sono stati pochi gli argomenti che hanno tenuto alta l’attenzione degli investitori. Come sempre tiene banco l’animata discussione sull’aver raggiunto o meno il picco del rialzo dei tassi e se cosi fosse per quando iniziare a ragionare per l’inizio dei tagli. Il Mercato vive nel futuro e quindi non può che farsi queste domande, il fatto che le notizie negative di questa ottava ( IFO GER , Beni durevoli USA) siano state ben accolte sui listini la dice lunga sul come gli investitori vorrebbero avere qualche certezza sui prossimi passi delle Banche Centrali. Cercando di leggere tra le righe di quanto detto da Powell, Lagarde ed i loro collaboratori si dovrà attendere almeno il secondo semestre 2024 per vedere un primo taglio, ma come ben ripetono da tempo questi signori  molto dipenderà dai dati che man mano usciranno. La cosa buffa è che nel momento in cui il Mercato saprà una data allora inizierà a chiedersi quanti tagli e per quale valore saranno fatti e cosi in una perenne rincora ad ipotizzare il futuro !

Nel frattempo la banca centrale di Turchia ha alzato il tasso d’interesse dal 35% al 40% per combattere una inflazione che ad ottobre è scesa al 61.36% 

Unico listino negativo per questa ottava il nostro FTSE-MIB ( – 0.22% e saldo 2023 a + 24.15%)

Milano ha vissuto un lunedi positivo nonostante lo stacco di importanti dividendi ma vi era positività per il giudizio di Moody’s , poi la cessione del 25% di MPS da parte del MEF ha parzialmente zavorrato i titoli bancari e sono servite una paio di sedure per “digerire il boccone” e quindi finale di settimana in recupero che lascia sul grafico una interessante candela con lunga lower shadow , tutta nella parte alta della long white precedente. Unico neo i volumi decisamente sotto la media, ma ben sappiamo che quando manca Wall Street la partecipazione ai Mercati si riduce drasticamente. Rispetto alla scorsa ottava non cambia nulla pertanto primo supporto 28216 e prima resistenza 29750.

Analisi tecnica FTSE-Mib settimanale alla chiusura del 24/11/2023
Analisi tecnica FTSE-Mib settimanale alla chiusura del 24/11/2023

Quarta candela positiva consecutiva per il DAX ( + 0.69% e saldo 2023 a + 15.12%) nonostante il dato IFO sotto le attese e con il governo alle prese con la risistemazione delle voci di bilancio.

La chiusura sopra i 16mila punti è certamente un dato importante anche se anche qui dobbiamo rilevare che i volumi sono stati sotto la media e pertanto prima di cantare vittoria per il superamento del livello preferiamo attendere una conferma nella prossima ottava confermata dai volumi. Solo con questa conferma potremo valutare un ritorno verso i 16500 e poi nuovi massimi storici. Primo supporto i 15703 punti e a seguire 15338 punti.

Analisi tecnica DAX settimanale alla chiusura del 24/11/2023
Analisi tecnica DAX settimanale alla chiusura del 24/11/2023

Quarta settimana consecutiva positiva anche  per Wall Street, ma se in Europa i volumi sono stati sotto la media qui sono stati decisamente la metà!

Del resto la chiusura di giovedi e la semi apertura di venerdi, il famoso black friday dove tutti sono a fare acquisti scontati, hanno lasciato il segno. Pertanto quanto di positivo si è disegnato sui grafici dovrà necessariamente essere confermato nella prossima ottava quando i volumi torneranno ad essere nella normalità. Miglior listino a WS è stato il Dow Jones ( + 1.26% e saldo 2023 a + 6.77%) che si è ulteriormente avvicinato alla resistenza dei 35658 punti che potrebbe andare a testare nella prossima ottava. Un eventuale breakout permetterebbe al DJ anche un importante allungo per recuperare parte del terreno che lo divide dai guadagni maturati dagli altri listini statunitensi. Primo supporto sempre i 34mila punti. Candela bruttina per il Nasdaq ( + 0.90% e saldo 2023 a + 46.09%) che lascia una evidente upper shadow a dimostrare che la resistenza dei 16mila punti si è fatta sentire. Vedremo se nella prossima settimana con il ritorno dei volumi si risolverà il tutto e tale livello verrà ripassato senza difficoltà o se invece per il listino tecnologico si è arrivati ad un importante top. Bene S&P500 ( + 1.00% e saldo 2023 a + 18.75%) che supera la prima resistenza dei 4546 e si prepara al successivo ostacolo dei 4604 punti il cui superamento spalancherebbe la strada per i 4700 punti. Primissimo supporto i 4546 appena superati a seguire i 4368.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Non è possibile copiare, salvare o stampare il contenuto dell'Area Premium. Grazie
info@mactrader.it