Se dopo aver letto l’articolo della settimana scorsa fossimo andati sulla Luna per una settimana di relax e fossimo rientrati solo oggi, guardando le performance settimanali dei listini il primo pensiero sarebbe stato : “Bene, il coronavirus è stato debellato !” . I listini hanno registrato incrementi dal + 2.99% del Dow Jones al + 5.34% di Piazza Affari e tutti si sono riportati in verde per l’anno in corso. Eppure sappiamo che purtroppo il virus è sempre vivo, che in Cina aumentano le città in quarantena, che le aziende locali restano chiuse, che le aziende europee iniziano a fermare le loro produzioni per mancanza di pezzi provenienti dai fornitori cinesi. Gli analisti iniziano a pubblicare report sulle prossime riduzioni dei dati economici di tutte le maggiori economie del globo…….ma allora perchè il mercato sale ? Possibile che abbia già scontato tutto la scorsa settimana ? Le autorità cinesi hanno detto la verità sui numeri del contagio o ci hanno nascosto qualcosa ? Queste alcune delle domande che ci poniamo e che si stanno ponendo in molti e che al momento restano senza risposta. Vero che la Cina ha iniettato moltissima liquidità per evitare il tracollo dei listini cinesi, ma le performance di Europa e USA ?
Vedremo nella prossima ottava cosa succederà, nel frattempo registriamo la chiusura debole di Wall Street di venerdi…….che qualcuno la domanda se la sia posta ?

Piazza Affari ( + 5.34% e saldo 2020 a + 4.13%) disegna una long white da oltre 1200 punti ed è la reginetta della settimana con il nuovo massimo annuale che si avvicina a quel livello dei 24558 punti che da oltre 10 anni ci tiene sotto alla metà del valore massimo toccato a marzo del 2000 a 50664 punti.

Tanto per farci una idea il DAX e Wall Street sono sui massimi di sempre ! Se Milano dovesse portarsi oltre tale livello e confermarsi al di sopra si porrebbero le basi per un importante trend al rialzo. Detto del livello di resistenza andiamo a guardare quali sono i livelli di supporto da monitorare . Il primo livello è in area 24mila punti mentre il successivo lo troviamo in area 23200/23100. Rimaniamo pertanto in attesa di scoprire cosa ci riserverà la prossima settimana, ossia se il mercato continuerà a sorprendere proseguendo nella salita o se invece si fermerà a pensare alle conseguenze economiche che questa pandemia stà provocando.

Analisi Tecnica FTSE-Mib Settimanale al 7 febbraio 2020
Analisi Tecnica FTSE-Mib Settimanale al 7 febbraio 2020

Recupero importante anche per il DAX ( + 4.09% e saldo 2020 a + 2%) che però non segna un nuovo massimo annuale e presenta una percettibile upper shadow.

Volumi sopra la media e in linea con quelli della settimana precedente, dato questo speculare a Milano. L’indice tedesco ha ritestato i 13600 punti pur senza ritoccare il massimo storico a 13640, che però resta a portata di mano. A livello supportivo si dovranno monitorare i livelli in area 13200 punti e sotto area 13mila punti.

Analisi Tecnica DAX Settimanale al 7 febbraio 2020
Analisi Tecnica DAX Settimanale al 7 febbraio 2020

Nuovi massimi storici registrati a Wall Street anche se i volumi qui sono stati inferiori a quelli della scorsa ottava pur rimanendo sopra la media.

Il Dow Jones ( + 2.99% e saldo 2020 a + 1.98%) ha superato per la prima volta i 29400 punti chiudendo poi appena sopra i 29100 punti. Recupera il supporto della rialzista di lungo e pare voler puntare verso nuovi massimi storici. Prossima ottava la dinamica passerà in area 28640, il primo supporto statico sui 28170 punti. Decisamente più forte il segnale del Nasdaq ( + 4.55% e saldo 2020 a + 7.65%) che chiude su nuovi massimi storici appena sopra i 9400 punti dopo un massimo assoluto sopra i 9450 punti. Pure il Nasdaq torna sopra la rialzista di lungo che la prossima ottava passerà sui 9180 punti circa. Primissimo supporto statico il minimo della scorsa ottava in area 8900 punti. Per S&P500 (+ 3.16% e saldo 2020 a + 3%) ragionamento analogo al Dow Jones, ossia nuovo massimo storico che sfiora i 3350 punti ma close settimanale a 3327, per quanto anch’esso tornato sopra la rialzista di lungo che per la prossima ottava darà supporto sui 3310 punti circa. Primo livello di supporto statico identificabile in area 3220 punti.

Buon trading e vi aspettiamo sul nostro gruppo Facebook!

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.