In questo articolo verrà analizzata Buzzi Unicem, società italiana operante nel settore edile attraverso la produzione di cementi e materiale edile vario.

La scelta è ricaduta su questa azienda per tre principali motivazioni:

  • Ottima crescita degli utili e del “Free cash flow” nell’ultimo periodo;
  • Livelli di debito ampiamente sostenibili (caratteristica importante per questosettore);
  • Elevata partecipazione azionaria degli insiders, che detengono circa il 47%delle azioni.

L’insieme di questi fattori ha probabilmente creato una discreta opportunità su questo titolo.

Business di Buzzi

Buzzi produce diverse tipologie di cementi e calcestruzzi, oltre che altri materiali particolari per l’industria edilizia. Il fatturato per tipologia di prodotti è ripartito come segue: cemento e clinker (66%), calcestruzzo pronto per l’uso (33%) e alla fine del 2019 il gruppo disponeva di 37 cementerie e 404 impianti di calcestruzzo, che compongono la maggior parte degli asset tangibili della società, che opera in un business “capital intensive”.

La ripartizione geografica del fatturato è la seguente: Italia (15,5%), Europa (45,9%) e Stati Uniti (38,6%).

page1image62705312

Bilancio

Come ogni business “capital intensive” è molto importante analizzare con attenzione il bilancio di Buzzi, per comprendere la sua capacità di far fronte alle obbligazioni finanziarie di breve e lungo termine.

Current ratio 3,6
Quick ratio 2,8
P/B 1,1

Sia il current ratio che il quick ratio, indicatori di solvibilità a breve termine, sono davvero eccellenti e ci fanno capire che la società naviga ora in ottime acque in termini di solidità di bilancio (specie considerando che le attività correnti sono molto liquide per un’azienda di questo settore).

Anche il P/B è davvero ottimale, infatti la società scambia praticamente alla pari del patrimonio netto, fattore che indica comunque una discreta bontà delle valutazioni correnti.

page2image62716544

Inoltre il patrimonio netto è aumentato in modo costante dal 2016, fattore sicuramente molto positivo e che ha permesso al gruppo di dimostrare la sua credibilità nel garantire la creazione di valore a lungo termine.

Conto economico e profittabilità

Un altro fattore fondamentale per analizzare una società è, ovviamente, la profittabilità e il trend degli utili degli ultimi anni.

Margine operativo 15,1%
Margine netto 14,5%
P/E 7,7

Come si può notare i margini sono ​molto buoni​per un business che opera in questo settore che, ricordiamo, è altamente capital intensive. Inoltre anche il rapporto P/E, considerando gli utili degli ultimi 12 mesi, è molto buono e decisamente sotto la media del mercato generale.

page3image62787232

Inoltre in trend dei ricavi lordi e l’utile netto finale, illustra un trend decisamente positivo e in crescita negli ultimi 4 anni.
Negli ultimi 12 mesi (TTM) l’utile netto è cresciuto molto arrivando ad un record di ben 467 milioni di euro, in ​crescita del 23%​rispetto all’anno precedente.

Valutazione finale

Dopo aver valutato i fondamentali a livello generale, si procede con l’implementazione delle previsioni in un modello finanziario (come al solito si userà il DCF model e l’equity model).

DCF model

Le assunzioni per il modello sono le seguenti:

  • Crescita annua per i prossimi 10 anni di un simbolico 1%, a causa dell’elevatavolatilità del settore;
  • Tasso di sconto dell’8%;
  • Vendita dell’intero business per appena 7 volte gli utili alla fine del decimo anno.

I risultati del modello prevedono un fair price di €27, con un potenziale rialzista del 35% dai prezzi attuali.

Equity model

Le assunzioni del modello sono le seguenti:

  • ROE del 9% per il 2020;
  • ROE in diminuzione a partire dal 2022, fino a raggiungere un modesto 7% nell’intervallo finale;
  • COE stabile intorno all’8,5%, anche per il periodo finale;
  • Tasso di sconto del 15%;

I risultati del modello prevedono un fair price di €25, con un potenziale rialzista del 25% dai prezzi attuali.

Conclusioni

Buzzi non rappresenta di certo l’investimento del secolo, tuttavia permette di partecipare alla sua modesta ma costante crescita degli utili e creazione di valore a lungo termine.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.