Banca Sistema è una ​piccola realtà bancaria italiana che tuttavia presenta una buona solidità patrimoniale acquistabile ad un forte sconto. L’istituto di credito scambia a circa 3 volte gli utili del 2019 (P/E di ​3,59​) e ha conosciuto una buona crescita dal 2016 ad oggi, e le recenti quotazioni sono frutto delle brusche e diffuse discese conosciute da tutti i titoli bancari italiani. In questa analisi si cerca di dare una breve ma concludente analisi di questo titolo.

Stato patrimoniale di Banca Sistema

Per analizzare una banca è fondamentale comprendere la composizione, efficienza e solidità del suo bilancio, al fine di valutare i rischi attuali e futuri in cui ci si imbatte facendo l’investimento.

NPL Ratio4,9%
PCR63,3%
CET113,9%
Prestiti/depositi91%

La banca presenta un bilancio solido con un deterioramento del credito contenuto (4,9%) e coperto da riserve sostanziose (PCR del 63%), anche se superiore alla media europea di NPL.
Il CET1, il principale indicatore di solvibilità delle banche, è al 13,9%, ​ben al di sopra dei requisiti minimi richiesti dalle autorità europee (10%) e in costante consolidamento negli ultimi anni.

Pertanto Banca Sistema possiede un ​bilancio solido e invidiabile da molte banche italiane, focalizzato principalmente sui prestiti a famiglie e imprese.

Conto economico di Banca Sistema

È anche importante comprendere il conto economico per individuare le ​fonti di profitto​ e i margini netti che permettono alla società di produrre un utile finale.

Margine operativo45,7%
Margine netto32,7%
Net-interest.margin3,5%

I margini della banca sono ​decisamente elevati e superiori alla maggior parte dei competitor italiani.
I guadagni sono suddivisi tra proventi da interessi (80%), commissioni (16%) e dividendi e trading (4%), nonostante le fonti di reddito non siano diversificate in modo ottimale, sono stati costanti e duraturi nel tempo.

Valutazione di Banca Sistema

Dopo aver analizzato sinteticamente i principali fondamentali di bilancio e conto economico bisogna valutare l’azienda, cercando di individuare il “valore intrinseco” per azione, e trarre delle conclusioni.
Per svolgere la valutazione si utilizzeranno dei modelli finanziari quantitativi che, grazie ad alcune assunzioni, restituiranno il possibile valore reale della società.

In particolare si useranno due modelli:

  1. Modello basato sul patrimonio netto (equity): questo modello assume undeterminato ROE e un COE (cost-of-equity, ovvero il costo del capitale) pergli anni futuri, cercando poi di scontare il risultato ad un valore attuale;
  2. “Discounted Cash Flow” model: questo modello, molto famoso e diffuso, sconta per ogni anno il tasso di crescita ipotizzato e, infine, sommando ilvalore dei profitti di tutti gli anni considerati, si ricava il valore attuale.

Equity model

Le assunzioni per il modello sono le seguenti: ROE variabile (-15% per il 2020 causa coronavirus) tra il 7% per il primo periodo e un 10% per il secondo.
Un COE variabile al 10,9% per il primo periodo e al 9% per il secondo.
Il payout ratio, ovvero il tasso di distribuzione dei dividendi, è variabile ed in aumento dopo il 2021, arrivando ad un 25% nel 2024, in linea con le aspettative degli analisti. Tutti i dati presenti nel modello sono espressi in milioni di euro.

Il dato finale, ottenuto sottraendo il patrimonio netto attuale alla riduzione attesa nel futuro, si ottiene un valore netto per azione di ​€1,77​, presentando un potenziale di rialzo di circa il ​37%​ dai prezzi attuali (€1,29).

Discounted Cash Flow model

Le assunzioni per il modello sono le seguenti:

  • Tasso di crescita fortemente negativo per i primi tre anni (causa coronavirus);rispettivamente di -50%,-30% e -20% per 2020,2021 e 2022;
  • Tasso di crescita successivo del 2% (conservativo);
  • Tasso di sconto del 10% per il primo periodo e 15% per il secondo periodo.

Il risultato finale è un valore intrinseco di ​€2,14​, con un potenziale rialzo di circa il 66%​ dai prezzi attuali (€1,29).

Conclusioni

È bene sottolineare che i modelli forniscono solo dei valori possibili e non sono affidabili al 100%, pertanto vanno utilizzati come forma di prezzo indicativa e approssimata del valore intrinseco reale.
Detto ciò, nel caso di Banca Sistema i risultati illustrano un titolo sottovalutato ai prezzi attuali (€1,29) e con un buon potenziale rialzista.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.