Analisi dei principali mercati al 31 Marzo 2019

Si è concluso il primo trimestre del 2019 con performance a doppia cifra per tutti i listini che seguiamo, tranne il DAX, un risultato che a fine 2018 non era assolutamente preventivabile.

Si potrebbe dire che il rally di Natale sia partito dopo capodanno. La Brexit, che doveva accadere il 29 marzo, è ancora un misterioso problema, con il parlamento del regno unito che non vota l’accordo raggiunto dalla May con la UE ma neanche l’uscita senza accordo……adesso si vocifera di un nuovo referendum…….vogliono forse rimanere ? Per il resto nelle ultime giornate della scorsa ottava si sono sentiti nuovi rumors su passi avanti nei colloqui USA/Cina sui dazi e nuovi tweet del presidente Trump che intende chiudere il confine degli USA con il Messico dato che non gli viene concessa la facoltà di erigere un muro. In europa iniziano le schermaglie politiche in vista delle elezioni del parlamento UE che si terranno a maggio.

Dopo la brutta candela della scorsa ottava, Milano ( + 0.98% e saldo 2019 a + 16.1%) reagisce

…e chiude l’ottava in positivo ed oltre la resistenza dei 21150 punti con volumi in media e leggermente sotto a quelli della ottava precedente. Vedremo se nella prossima settimana, magari con volumi in aumento, ci sarà un nuovo tentativo sui 21500 o sarà necessaria una ottava di consolidamento a questi livelli. Dovesse passare ci sarà ulteriore spazio fino al successivo livello in area 21800 punti , livello che è stato importante per la prima metà del 2018 e che dovrebbe vedere una fase di consolidamento. Nel caso invece che si dovesse riperdere il supporto in area 21150 si dovrebbero riavere dei test in area 21mila punti e, nel caso peggiore, di area 20500.

Analisi Tecnica FTSE-Mib Settimanale al 31/03/2019

Analisi Tecnica FTSE-Mib Settimanale al 31/03/2019

Pur avendo aperto in gap down ( come del resto anche Piazza Affari) il DAX ( + 1.42% e saldo 2019 a + 9.16%) si riporta sopra gli importanti livelli statico e dinamico e chiude sopra gli 11500 punti disegnando una bella candela.

Volumi in media ma in calo rispetto alle precedenti settimane. In Germania continua a tenere banco la fusione tra le banche Deutsce Bank e Commerzbank, ma ha fatto molto rumore ( e non solo quello) il profit warning di Infineon che ha scatenato un selloff globale sui titoli tecnologici e lo scandalo Bayer che dovrà pagare circa 80 milioni di euro di multa. Si conferma una fase difficile per l’economia teutonica, vedremo se riuscirà il DAX a mantenersi sopra i supporti statico ( 11430) e dinamico e a puntare verso i livelli superiori in area 11700 prima e 12mila poi. Quest’ultima è la resistenza importante da passare e confermare in quanto è stato un supporto rilevante da metà 2017 fino ad ottobre 2018 quando è stato violato con tanto di gap down ancora aperto. Nel caso in cui dovesse cedere il supporto a 11430 avremo un primo livello a 11300 e quindi il probabile arrivo al test degli 11mila punti.

Analisi Tecnica DAX Settimanale al 31/03/2019

Analisi Tecnica DAX Settimanale al 31/03/2019

Situazione nel complesso più tranquilla a Wall Street con i tre indici principali che hanno chiuso in verde l’ottava appena conclusa con situazioni grafiche relativamente tranquille.

Il Dow Jones ( + 1.67% e saldo 2019 a + 11.15%) ha testato il supporto in area 25300 punti per poi reagire ed andare a chiudere sui massimi e sopra la rialzista. I volumi sono stati inferiori alla media ed in progressivo calo, ma come risulta dal grafico l’indice è in fase laterale da alcune settimane e pertanto il calo dei volumi è naturale. Vedremo se nella prossima ottava torneranno acquisti ad aiutare il superamento dei 26100/26200 punti che lancerebbero il DJ ad un ritorno sui massimi storici. Volumi in calo anche sul Nasdaq ( + 0.71% e saldo 2019 a + 16.5%) nonostante il selloff sui titoli tecnologici causati dal profit warning di Infineon. Graficamente però il Nasdaq è sempre in trend rialzista e potrebbe tornare a testare i 7500 mentre un possibile supporto lo possiamo trovare in area 7150 punti. La situazione sullo S&P500 ( + 1.20% e saldo 2019 a + 13%) è molto simile a quella sul DJ, indice in fase laterale sopra il supporto dei 2800 punti. Dovesse allungare e portarsi sopra il massimo della scorsa ottava ( 2860) potrebbe puntare ad un ritorno in area massimi storici, se invece dovesse perdere il supporto il successivo livello da guardare sarà area 2750.

Analisi Tecnica Dow Jones Settimanale al 31/03/2019

Analisi Tecnica Dow Jones Settimanale al 31/03/2019

Analisi Tecnica Nasdaq Settimanale al 31/03/2019

Analisi Tecnica Nasdaq Settimanale al 31/03/2019

Analisi Tecnica S&P500 Settimanale al 31/03/2019

Analisi Tecnica S&P500 Settimanale al 31/03/2019

Buon Trading!

Scopri i nostri canali in abbonamento: Mac Trader Basic e Mac Trader Premium.
Se entri sul nostro canale ad accesso libero, puoi usufruire di uno sconto sul software di analisi tecnica “Visual Trader”. Entra e scopri subito come!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Per legge, Mac Trader informa che questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo.

Chiudi