Analisi dei principali mercati al 18 maggio 2019

Se la scorsa ottava erano stati i listini USA a disegnare le candele meno negative, questa ottava sono state invece le piazze europee a fare meglio chiudendo in discreto gain contro le chiusure in rosso di Wall Street.

I mercati continuano a “pendere” dai tweet del presidente USA, che resta ostico ai cinesi ( che a loro volta iniziano a prendere in considerazione l’idea di interrompere i dialoghi e di entrare sul piano scelto da Trump) mentre attenua la posizione verso l’europa ( con lo slittamento di 6 mesi dei dazi sulle auto europee importate in USA) e punta gli strali verso il medio oriente. In Europa si intensificano le bagarre elettorali ed ogni giorno si leggono attacchi di politici di un paese contro il governo di altri paesi, quasi che si voglia distogliere l’attenzione dalle proprie problematiche per evidenziare quelle degli altri…….non certamente un bel modo di vedere l’europa unita !

Piazza Affari ( + 1.10% e saldo 2019 + 15.18%) testa il supporto dei 20500 come avevamo scritto settimana scorsa ma poi reagisce e chiude l’ottava in prossimità dei massimi disegnando una bella candela.

Anche i volumi tornati sopra la media confermano l’importanza del livello supportivo, ma anche il fatto che la resistenza in area 21150 ha tenuto nonostante gli acquirenti ! Lunedi staccheranno il dividendo la metà delle società del paniere principale ed il nostro indice tornerà al test del livello di supporto in area 20500. Sarà un buon segnale di forza e tonicità del mercato andare a chiudere l’ottava sopra tale livello, magari a livello della attuale, tipo la candela dei dividendi del 2017 che ebbe un range di mille punti. Se invece i 20500 dovessero cedere ecco che torneremmo a guardare area 20200 punti seguita da area 20mila e il livello più importante in area 19700 punti.

Analisi Tecnica FTSE-Mib Settimanale al 18/05/2019

Analisi Tecnica FTSE-Mib Settimanale al 18/05/2019

DAX ( + 1.48% saldo 2019 + 15.91%) migliore listino della settimana

…e anche qui la nostra analisi si è dimostrata corretta, test quasi chirurgico all’incrocio della rialzista con il supporto statico dopodichè ha girato al rialzo e si è portato al test dei 12300 punti per poi chiudere sopra i 12200 punti. Anche sul DAX si confermano volumi oltre la media come già visto a Milano e questo deve far riflettere. A meno di eventi particolari il DAX pare lanciato verso il test di area 12500 e a seguire dei 12650 punti, al contrario sarà nuovamente area 12000/11950 a confermarsi primo livello di supporto dopodichè il target successivo sarà il gap tra gli 11550 e gli 11600 punti.

Analisi Tecnica DAX Settimanale al 18/05/2019

Analisi Tecnica DAX Settimanale al 18/05/2019

Chiudono in negativo la settimana i listini d’oltreoceano che hanno vissuto trimestrali buone ed altre decisamente non buone, molta volatilità sui mercati e volubilità nella classe politica.

Non dobbiamo perdere di vista che Trump a sua volta stà iniziando la sua campagna elettorale e pertanto a fronte delle informazioni che riceve sullo stato del proprio elettorato accelera o frena su vari argomenti. L’irrigidimento con la Cina e l’ammorbidimento verso l’europa sono certamente parte di un disegno strategico, cosi come l’annuncio di aver raggiunto un nuovo accordo con Canada e Messico e la presentazione di un nuovo piano per l’immigrazione.

Il Dow Jones ( – 0.68% e saldo 2019 a + 10.44%) è riuscito a chiudere l’ottava sopra il livello di supporto e con il close sopra l’apertura ( candela che sui grafici USA viene disegnata rossa vuota in quanto comunque in rosso rispetto l’ottava precedente, ma differente dalla rossa piena che indica un close inferiore all’open) con volumi appena sopra la media. Nel complesso potremmo valutare il bicchiere mezzo pieno e non mezzo vuoto, resta però sempre molto elevata l’incognita del dialogo USA-Cina che fino a qualche settimana fà sembrava essere in via di risoluzione e che poi dopo il tweet di Trump è tornato tutto in alto mare con i mercati che hanno apertamente manifestato il loro disappunto.

Il Nasdaq ( – 1.09% e saldo 2019 a + 18.54%) ha disegnato lo stesso tipo di candela e dopo una apertura in gap down è andato a chiudere il gap menzionato nel precedente articolo da dove però ha reagito e con volumi maggiori della ottava precedente è andato a chiudere il gap di apertura dimostrando una interessante reazione.

Tecnicamente sempre impeccabile lo S&P500 ( – 0.75% e saldo 2019 a + 14.07%) che scende al test del supporto per poi reagire e chiudere sopra il livello di apertura, per quanto con evidenti shadow sia sopra che sotto a dimostrare l’incertezza degli investitori e la elevata volatilità che si è registrata sui mercati. Al momento l’indice più importante del mondo è a metà del guado, tra supporto e resistenza, e vedremo gli eventi della prossima settimana dove lo porteranno.

Analisi Tecnica Dow Jones Settimanale al 18/05/2019

Analisi Tecnica Dow Jones Settimanale al 18/05/2019

Analisi Tecnica Nasdaq Settimanale al 18/05/2019

Analisi Tecnica Nasdaq Settimanale al 18/05/2019

Analisi Tecnica S&P500 Settimanale al 18/05/2019

Analisi Tecnica S&P500 Settimanale al 18/05/2019

Buon trading!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Per legge, Mac Trader informa che questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo.

Chiudi