Analisi dei principali mercati al 13 aprile 2019

Se guardassimo solo alle variazioni percentuali settimanali ( dal – 0.08% del DAX al + 0.65% del Nasdaq) potremmo essere indotti a pensare che sia stata una settimana tranquilla sui mercati, invece è stata una settimana ricca di eventi e con discreta volatilità con news provenienti praticamente da tutti i fronti aperti.

Abbiamo avuto infatti notizie relative ai colloqui USA/Cina sui dazi, sulla proroga al Regno Unito per la questione Brexit ( il fatto che l’abbiano allungata fino ad Halloween ha scatenato ironiche reazioni sul web), nuovi contatti USA/Corea del Nord; Abbiamo avuto poi le banche centrali con la BCE e la FED e per finire è arrivato il colpo di grazia del FMI che ha tagliato le prospettive economiche a livello globale lasciando solo uno spiraglio di ripresa per la fine del 2019 a seguito del miglioramento in corso dei dati provenienti dalla Cina. Tutte queste news hanno impattato i listini in maniera piu o meno pesante , poi venerdi prima della apertura di Wall Street sono usciti i dati di due Big banche USA ( JPMorgan e Wells Fargo) che sono stati superiori alle attese e pertanto i mercati hanno preso la via del rialzo. Peraltro il CEO di JPM ha detto che l’economia USA è in buona salute e che può andare ancora avanti per anni, mettendo in discussione la view di molti analisti che questo mercato toro sia oramai agli sgoccioli. Ultima osservazione sulla ottava appena conclusa è che abbiamo avuto due importanti notizie di acquisizioni miliardarie ( Chevron su Anadarko petroleum e Merck Kgaa su Versum) e che Disney lancerà una sua offerta per Streaming Video che andrà a competere direttamente contro Netflix e le altre e che a questa notizia abbia aperto a + 10% su nuovi massimi storici! La prossima potrebbe essere veramente una settimana “santa” sui mercati!

Piazza Affari ( + 0.45% e saldo 2019 a + 19.29%) con tutte le banche presenti nel paniere principale è quella che ha beneficiato maggiormente dalle trimestrali provenienti dalle banche USA, andando a disegnare una bella candela di forza sul grafico.

Test del supporto e ripartenza per andare a chiudere in prossimità della resistenza con volumi in crescita rispetto alla ottava precedente benchè in media. Come vi abbiamo già postato sul canale telegram ad accesso libero, sul grafico del settore bancario la resistenza è stata passata e pertanto vi è un moderato ottimismo sul fatto che anche tutto il resto del listino possa accompagnare il rialzo. Primo obiettivo rimane il livello psicologico dei 22mila punti ma la prima resistenza passa in area 22200 punti e a seguire area 22450/22500. Supporto attuale 21800 e subito sotto area 21500 che ha appena confermato il suo valore supportivo. Segnaliamo che da lunedi partirà la stagione dei dividendi a Milano che avrà il suo clou lunedi 20 maggio quando staccheranno tantissime società.

Analisi Tecnica Settimanale FTSE-Mib al 13/04/2019

Analisi Tecnica Settimanale FTSE-Mib al 13/04/2019

Situazione grafica analoga per il DAX ( – 0.08% saldo 2019 + 13.65% ) che però era sceso sotto il livello di supporto per poi recuperare e ritestare i massimi della scorsa ottava finendo in close appena sotto.

La chiusura appena sotto i 12mila punti ( 11999.93 sembra quasi una presa in giro…) è avvenuta con volumi in deciso calo rispetto alla ottava precedente e pertanto attendiamo di vedere se nella prossima ci saranno nuovamente acquisti o se le acque rimarrano calme dato che si è nella settimana prepasquale. Superati i 12mila punti il primo livello da guardare è 12104 per andare a chiudere un gap dopodichè si guarderà ai 12500 punti. Come supporto abbiamo area 11900 e sotto 11430, ma nel mezzo troviamo la rialzista che passerà a 11670 punti circa e vi è sempre un gap aperto tra 11549 e 11612.

Analisi Tecnica Settimanale DAX al 13/04/2019

Analisi Tecnica Settimanale DAX al 13/04/2019

Volumi in netto calo anche a Wall Street con gli indici che hanno chiuso contrastati la settimana ma con modeste variazioni.

Il Dow Jones ( – 0.04% e saldo 2019 a + 13.22%) è sempre quello che soffre di più vista anche la modalità di calcolo del suo indice, ma Disney ha dato una grossa mano a contrastare le problematiche avute con Boeing. La candela disegnata vede in ogni caso una lower shadow pronunciata ed il minimo è rimasto sopra al minimo della candela precedente, tutto sommato un buon segnale. Dovesse superare il massimo della scorsa ottava il DJ potrebbe riprendere la via verso i nuovi massimi storici in area 27mila punti. Di contro dovesse perdere il minimo della scorsa ottava andrebbe a chiudere il gap e a trovare la rialzista prima del supporto statico in area 25500 punti. Discorso similare per il Nasdaq ( + 0.65% e saldo 2019 a + 20.51%) e per lo S&P500 (+ 0.50% e saldo 2019 a + 15.98%) che proseguono nel loro cammino rialzista e che a breve troveranno resistenza sulla rialzista sovrastante. Unico motivo di dubbio è il progressivo calo dei volumi, il mercato non è pienamente convinto di questa salita. Dipenderà adesso dalle prossime trimestrali in uscita convincere della bontà di tale salita o se invece hanno ragione i circospetti investitori. Le parole del CEO di JPM sono state abbastanza nette ma sappiamo bene che sui mercati di certezze ve ne sono ben poche !

Analisi Tecnica Settimanale Dow Jones al 13/04/2019

Analisi Tecnica Settimanale Dow Jones al 13/04/2019

Analisi Tecnica Settimanale S&P500 al 13/04/2019

Analisi Tecnica Settimanale S&P500 al 13/04/2019

Analisi Tecnica Settimanale Nasdaq al 13/04/2019

Analisi Tecnica Settimanale Nasdaq al 13/04/2019

Buon Trading!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Per legge, Mac Trader informa che questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo.

Chiudi